Friends

Come definerei un amico? In inglese, per me, someone who will always put me up and put up with me, qualcuno che mi ospiterebbe se necessario e che mi sopporta…volentieri.
Ecco i primi dieci!

Vicky Ceschi

Incantevole! Sia Vicky, che il suo agriturismo di lusso con vista di mezza lucchesìa dalla piscina. Ma c’è anche lui (c’è sempre un lui…), ed anche lui è fortunatamente un friend (mio e di Monte Carlo Nights).
Andate a trovare Pietro e Vicky a La Cappella: olio buono, aria buona, amici buoni. Il sito è in italiano e in English.

Nella foto, Frans, Clive, Anna (leggete sotto), Pietro e Vicky.

 

Riccardo Lucchesi

Un vero lucchese anche dal cognome. Solitamente rubo il suo tempo per fare spettacoli nelle scuole, ma è cameraman, operatore, ed ora anche gestore televisivo. Ed è ormai parte della famiglia! Per vedere cosa combina visitate Antenna6.

 

 

Anna Morelli

Se Anna dice di avermi fatto da tata, non credeteci! She is too young… Dopo aver vissuto in mezzo mondo diventando poliglotta, mi ha aiutato a far crescere Speak Easy, e successivamente ha lanciato con her partner Frans una rivista inusuale dedicata all’alta cucina, COOK_INC, davvero cool: i più rinomati cuochi svelano le loro ricette, i ristoranti imperdibili, le novità dal mondo, insomma: il cibo nelle sua migliore espressione.

 

 

Francesco Vanin

Incontro Francesco nel 1991 a Roma, facendo il giro di quasi tutti i negozi Stefanel d’Italia per un programma radiofonico. Era un piccolo (scusami Francesco!) ma grande boss di questa azienda di abbigliamento e doveva controllare come procedevo… ma invece di parlare di maglie passiamo subito alla musica, e scopriamo una passione comune per i Beatles. Incredibile! Pochi minuti dopo, by chance (e grazie al mio amico Marco di Big Mama), incontriamo il “quinto” Beatle, Billy Preston, insieme ad un ragazzino chitarrista di nome Alessandro (aka Alex Britti), e ci portano in giro fino alle 5 di mattina. Ultima tappa: un raduno di bikers Harley Davidson al femminile. Una serata unforgettable, durante la quale io e Francesco ci sposiamo! Questo bravo figliolo di Pordenone aveva un gruppo, i Dam’Place, per i quali ho montato un videoclip in occasione della loro partecipazione al rinomato festival SXSW ad Austin, Texas).
Ed oggi? Impossibile stargli dietro: tra le sue attività mescola la gestione di un locale, di una televisione, di un sito Internet e fonda PNBox, da visitare a Pordenone o su Internet.

 

 

Daniele Gandini

Life in plastic, it’s fantastic. Daniele più che un dottore è un amico, fin da quando ho avuto un piccolo problema e lui me l’ha risolto. Le sue capacità chirurgiche le ha portate in Tibet, Zambia, Uganda, Cina e Bolivia aiutando many many children con la malformazione del labbro leporino. Quando non fa il globetrotter lo trovi in Toscana, precisamente nei pressi del parco presidenziale di San Rossore.

 

 

Icio aka Maurizio de Romedis

Un altro amico che si fa in quattro per gli altri quando può è proprio Icio, che dopo un periodo di cabaret con Diego Abatantuono, una carriera televisiva – a parte Crazy Time in cui leggeva le sue poesie e cercava di tirare fuori il meglio da Rick e Clive, Icio ha presentato Il Gioco dei Nove su Canale 5 e partecipato ad altre trasmissioni – da anni dedica il suo tempo libero alla costruzione di pozzi per l’acqua potabile in Africa, insieme ai futuri fruitori, in modo che possano poi autonomamente mantenerlo in funzione. Anche il pozzo denominato “Drink Easy” realizzato in Kenya da Icio con l’aiuto delle scuole visitate da Speak Easy School Roadshow non è un semplice regalo, ma è stato faticosamente realizzato da loro stessi, con una profondità tra i 10 e i 30 metri. Quando Icio non è in fondo a un pozzo lo trovate sui campi da calcio, a volte accompagnato dalla sua sponsor, little Clara.
Asante sana, 1 C 10!

 

Beejay aka Marco Balboni

Ma come fa un ragazzino nato dopo la nascita di Videomusic ad appassionarsi per quest’icona del passato? Così tanto che ha messo su addirittura un sito dedicato! Marco è un bravissimo grafico e in attesa di una foto di noi due together in posizioni compromettenti, vi faccio vedere una sua opera: Videomusicfansite.

 

Igor Righetti

Igor is an old friend, e non perché sia vecchio, ma perchè lo conosco fin da quando era un teenager, e di tempo ne è passato… Igor è un comunicatore nato, lo vidi in azione ai suoi albori su Telemontepecora e Crazy Time, come trasformista o in coppia col fratello Valter, opionista in vari TG e trasmissioni, cantante ed attore di fiction, autore di libri e docente di comunicazione, ma soprattutto ComuniCattivo radiofonico, in onda dal lunedì al venerdì nel pomeriggio di RadioRai 1.
P.s.: Igor mi ha coinvolto nel primo reality radiofonico (2004, RadioRai 1), rinchiuso nella storica sala A di via Asiago per dodici ore con Mario Monicelli, Riccardo Schicchi, Luca Giurato, Patrizia De Blanck e Ivan Cattaneo.

 

 

Tiziana Cappetti

E’ sbocciato sul set della prima Videomusic tra i lupi toscani… l’amore tra due persone nate lo stesso giorno di gennaio (ma in anni diversi): me e Tiziana, e dura tuttora. E come Sean Connery, che pur potendosi permettere suite di lusso all’Hotel Hassler sopra Piazza di Spagna, quando va a Roma preferisce dormire per terra dalla sua vecchia amica Ursula Andress, così anch’io, quando diventerò miliardario, continuerò a dormire da Tiziana! Joking apart: Tiziana dedica il suo tempo libero a riciclare materiali con creazioni proprie ed originali, ma soprattutto ha un grande cuore verde che condivide nel suo sito: dailygreen.it.

 

 

Rick Hutton

Chi è Rick, chi è Clive? Spesso ci confondevano… Rick è quello alto, castano (io sono meno alto e biondo). Like chalk and cheese, come il giorno e la notte, totalmente diversi… non me e Rick, ma noi e i nostri fratelli: il big brother di Rick, Will, è un affermato economista, serio; il mio un affermato direttore d’orchestra, serio. Ma non è l’unica cosa che ci accomuna, soprattutto ripensando a come ci siamo conosciuti… Rick è scappato dal ristorante Browns di Canterbury gestito da me senza pagare il conto, poi tre settimane dopo è tornato per chiedere un lavoro come cameriere. Una faccia così tosta va premiata! Ed io gli ho dato il posto di lavoro. E se sono venuto a settle in Italy è colpa sua, mi ha convinto a lasciare ristoranti e Canterbury proponendomi di formare una coppia fissa di comici diretti in Australia, ma non siamo arrivati neanche a metà strada…