Telemontepecora

Telemontepecora, it’s the best TV, Telemontepecora, it’s the one for me!
(sigla)

In realtà Crazy Time era Telemontepecora sotto mentite spoglie, in questo caso letteralmente a wolf in sheep’s clothing! Anche Videomusic trasmetteva da una collina in mezzo alle pecore e certe volte era un po’ rustico quindi not really possibile… ma Telemontepecora si nasconde dentro Crazy Time, con una vita tutta sua. Ma guardiamo la sigla, opera maestosa del mago dell’animazione “manuale”, stop motion, frame by frame, Francesco Misseri.

L’emittente ovina in cosa consisteva?
Ispirandosi al nome (adatto) di uno dei telegiornalisti più signorili della RAI, Mario Pastore, Clive diventa Mariano Pastore, direttore dell’emittente, con moglie poco tollerante delle follie di Mariano, Nicoletta Magalotti, cantante dei Violet Eves e attualmente vocal artist.

Rick è il factotum, responsabile della pulizia, regia ed anche della corrente elettrica, deve pedalare su un strano marchingegno in mezzo alle balle di paglia e le pecore. Le pecore erano vere e amiche di un punk street artist arrivato a piedi nudi in Italia dove ha messo su casa (senza corrente) come un eremita nella bassa Garfagnana. Il suo nome è Keane, colui che ora gestisce un giornale web dedicato a my favourite town, Barga. See the latest!
TMP disponeva anche di un potente automezzo (foto) e lo studio del telegiornale era a little strange…(foto)

E cosa trasmetteva? Intervallato da belati gentilmente forniti da cantanti come Tina Turner, Crowded House, Nick Kamen, Jimi Somerville, Joe Cocker, Amii Stewart, Denovo, Sigue Sigue Sputnik le rubriche includevano l’opinionista Pippo Staud, artista di strada di Firenze (negli anni ottanta famoso per le sue esibizioni in Piazza della Signoria e allo stadio Artemio Franchi, spesso con interpretazioni surreali di canzoni di Miguel Bosé), consigli su come risolvere problemi personali elargiti da Rick e Clive travestiti da agony aunts, il telegiornale e collegamenti con le feste del pastore, un mini intervallo dedicato ad una razza ovina alla volta, in generale… una perfetta dimostrazione di totale incapacità! L’ultima puntata vede ufficiali giudiziari che confiscano la telecamera per conti non saldati alla pizzeria locale.

FILMATI coming soon